The Daily Geek
Image default
Home » Hai virus sul telefono?
Featured Mobile Sicurezza Smartphone & Tablet

Hai virus sul telefono?

In breve tempo gli smartphone sono diventati strumenti molto più popolari dei computer desktop o laptop per compiere tutte una serie di operazioni in precedenza possibili solo tramite pc. Ciò ha portato tantissimi cybercriminali, per una questione di convenienza e produttività ma anche di fattibilità, a scegliere per i propri attacchi la piattaforma con più utenti, caratterizzata spesso da sistemi chiusi, dove essi possono arrecare maggiori danni e rubare più denaro.

Per questi motivi, iPhone e telefoni Android sono il nuovo target di hacker e cybercriminali, ed è fondamentale imparare a riconoscere i principali sintomi di un virus sul telefono.

8 sintomi di un virus nel telefono

Non è facile riconoscere la presenza di un virus sul proprio smartphone, molti di essi possono rimanere inattivi per diverso tempo, mentre il telefono sembra funzionare normalmente. Un calo delle prestazioni è un sintomo normale dell’usura del telefono. Tuttavia, può anche essere la conseguenza della presenza di un malware.

Ecco 8 sintomi che possono indicare la presenza di un virus sul telefono:

  1. Consumo dei dati: un virus attivo che passa inosservato può comunque consumare un grande volume di dati.
  2. Addebiti fraudolenti: alcuni trojan effettuano acquisti in-app e iscrizioni ad account premium, che indirettamente arricchiscono gli hacker.
  3. Le app si chiudono senza un motivo apparente: se il software del telefono fosse infetto, le app potrebbero chiudersi inaspettatamente e diverse volte di fila.
  4. Popup: molti di essi sono noiosi ma innocui; a volte però, se compaiono quando il browser è chiuso, può essere segno che sul telefono ci sia un adware.
  5. La batteria dura di meno: se un virus o un malware infetta il nostro telefono e rimane attivo in background, continuerà a utilizzare le risorse del device facendo durare meno la batteria.
  6. App sconosciute:  alcuni trojan si mimetizzano unendosi ad app legittime per ingannare il sistema e l’utente installandosi sul telefono.
  7. Surriscaldamento: il malware consuma RAM e potenza di calcolo della CPU. Per cui il telefono può surriscaldarsi anche quando non si stanno utilizzando app, questo potrebbe dunque essere opera di un malware.
  8. Messaggi di spam: un tipo piuttosto diffuso di malware che attacca i telefoni ha come obiettivo la raccolta di dati sensibili e della rubrica per inviare messaggi ingannevoli anche ai tuoi contatti. Questo è ciò che chiamiamo una campagna di phishing.

Come rimuovere un virus

iOS e Android sono entrambi vulnerabili ai virus sopracitati. Per ragioni di diffusione, la maggior parte dei virus viene sviluppata per colpire Android, tuttavia, il numero di minacce per iPhone è in aumento, soprattutto nei dispositivi a cui è stato fatto il jailbreak.

Per rimuovere un virus da un iPhone, il primo passo è cancellare la cronologia dei dati e successivamente ripristinare un backup anteriore del telefono. Se l’iPhone continua a funzionare male e a presentare sintomi di infezione, bisognerà formattare il telefono, ripristinando le impostazioni di fabbrica. In questo modo, tutti i dati esistenti verranno eliminati, tra cui anche eventuali virus. Si tratta di una soluzione irreversibile, per cui consigliamo di valutare bene la situazione prima di formattare l’iPhone e di creare un backup quantomeno dei file più importanti.

I sistemi Android hanno alla base codici open source, questo rende i dispositivi abbastanza vulnerabili agli attacchi di malware. Il modo migliore per garantire la protezione in questo caso è installare un antivirus specifico.

Se si ritiene di avere un virus sul telefono, è consigliato riavviarlo in modalità sicura. In seguito, disinstallare tutti i software di dubbia provenienza o che non si ricorda di avere scaricato e attivare Play Protect di Google. Periodicamente, eseguire una scansione del dispositivo alla ricerca di minacce e gestirle di conseguenza.

Come proteggersi dai virus per il telefono

Alcuni consigli sono già stati dati lungo la nostra analisi, come l’installazione di un antivirus o eseguire il backup del telefono per assicurarsi di poter recuperare i file in caso di infezione o attacco ransomware. Ecco altri consigli di Panda Security per prevenire l’infezione del proprio smartphone:

  • Scaricare solo app verificate: se si effettuano download da app store alternativi o portali di file apk, assicurarsi che abbiano un sistema di verifica degli sviluppatori e che l’app sia affidabile.
  • Utilizzare reti Wi-Fi sicure: connettersi solo a reti Wi-Fi protette con password oppure utilizzare una VPN.
  • Controllare le autorizzazioni delle app: prima di concedere l’accesso alle app ai dati del telefono, leggere le condizioni e verificare che si tratti di termini ragionevoli.
  • Installare un software di cybersicurezza: gli antivirus di ultima generazione sono suite di strumenti antimalware e di gestione e ottimizzazione del dispositivo.
  • Aggiornare il sistema operativo: gli aggiornamenti del sistema operativo contengono spesso patch di sicurezza che correggono problemi e bug delle versioni precedenti. Per questo motivo, è molto importante installarli non appena escono per non rimanere esposti alle minacce informatiche
  • Non aprire messaggi sospetti: il malware si trasmette spesso sotto forma di allegati, messaggi di testo o link.
  • Non fare il jailbreak dell’iPhone: con il jailbreak, si rinuncia agli aggiornamenti e alle nuove funzionalità di sicurezza di iOS.

Esistono molti tipi di virus e malware, alcuni rimangono inattivi anche per settimane o mesi aspettando il momento giusto per attivarsi e compiere il proprio proposito. Un buon antivirus ti aiuta a proteggerti da queste minacce e da molti tipi di cyberattacchi, ma come utente è necessario fare la propria parte. E’ importante porre attenzione quando si scaricano nuove app e controllare il funzionamento del telefono per notare immediatamente eventuali sintomi di un comportamento anomalo, come abbiamo visto in questo post.

Buona navigazione e buona protezione dello smartphone dai virus!

Articoli simili

Social engineering, ransomware e attacchi mirati all’ordine del giorno

The Daily Geek

La cybersecurity di Stormshield entra nel portafoglio di soluzioni di Future Time

The Daily Geek

E se l’antivirus veicolasse gli attacchi informatici?

The Daily Geek

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito impiega cookies per migliorare la tua esperienza utente. Speriamo tu sia d'accordo ma puoi disattivare questa opzione se lo desideri. Accetta Leggi di più