The Daily Geek
Image default
Home » Una tastiera per domarli tutti: la logitech K780 multi-device in test
Featured Hardware Test

Una tastiera per domarli tutti: la logitech K780 multi-device in test

Una tastiera per domarli tutti, ecco la promessa della logitech K780 multi-device, impiegabile contemporaneamente con fino a tre dispositivi e che noi abbiamo testato con uno smartphone Android e un Surface Pro 3 con Windows 10.

L’esemplare con layout svizzero – da noi acquistato perchè in Svizzera abbiamo una politica sui test sample un pò strana – è impiegabile con Windows, Android, MAC OSX e iOS. Rispetto alla tastiera multidevice K480, la logitec K780 include il tastierino numerico e consente di accomodare contemporaneamente nell’apposita scanalatura smartphone e tablet anche di grandi dimensioni, senza che gli stessi disturbino la visuale qualora si lavori con il PC.

I numerosi tasti funzione assicurano una gestione rapida di eventuali app multimediali, offrono accesso rapido a specifiche funzioni dei diversi apparecchi collegati, come la schermata home per dispositivi mobili o il menu “start” o la ricerca di Windows.

Nel nostro test abbiamo optato per la connessione via Bluetooth Smart con entrambi i dispositivi. Purtroppo tale connessione non è fruibile con un iPad 2 (non Air) di vecchia generazione. Nonostante la tastiera sia stata impiegata in un ambiente permeato da onde elettromagnetiche non abbiamo riscontrato alcun ritardo tra la digitazione e la visualizzazione dei caratteri selezionati sullo schermo o sul display, né nel passaggio tra la connessione dall’uno all’altro dispositivo, nonostante i diversi sistemi operativi, o da una lingua all’altra su Windows.

Basta premere per passare al prossimo brano.

 

Premendo i tre tasti bianchi si passa in un batter d’occhio dall’uno all’altro dispositivo previamente collegato via Bluetooh Smart o con adattatore USB Unify incluso nel vano batterie della tastiera. Tale caratteristica risulta utile per rispondere ad un messaggio o inserire nel calendario un appuntamento su uno dei dispositivi mobili in uso senza spostarlo dall’alloggiamento nella tastiera.

 

Rispetto ad una tastiera tradizionale con tasti rettangolari, i tasti rotondi concavi ben distanziati tra loro risultano gradevoli e oppongono poca resistenza, assicurando una digitazione scorrevole. Colpisce positivamente anche la silenziosità della digitazione. Ovviamente non è una tastiera per gamer, ma risulta eccellente supporto per chi impiega più dispositivi con diverse applicazioni quasi in contemporanea e scrive in più lingue.

 

Ottima tastiera, ma…

Richiesta di consenso per accedere a contatti e chiamate.

Con un prezzo di listino di CHF 109,00 per un layout svizzero ci aspettavamo una scelta diversa per la parte di scocca dedicata all’alloggiamento dei dispositivi mobili, che, con il suo colore “gusto stracciatella” non collima con l’eleganza delle forme. Indipendentemente dall’aspetto, i materiali impiegati danno un’impressione di solidità, cui concorre anche lo strabiliante peso di 860 gr., che rende la tastiera praticamente inamovibile dalla posizione in cui la si è collocata, nonostante la più “forsennata” delle digitazioni. Se da un lato questo peso è evidentemente necessario per sostenere due o più dispositivi mobili, dall’altro l’immobilità che ne consegue a lungo termine non è risultata piacevole. Poco ottimale anche il fatto che la tastiera non disponga di piedini per sollevarla, probabilmente per evitare che i dispositivi mobili cadano in avanti, ciò però rende la digitazione, a lungo andare, abbastanza scomoda.

In fase di collegamento con il dispositivo Android la tastiera ha richiesto l’accesso ai contatti e alla cronologia delle chiamate. Abbiamo dato il consenso ma onestamente non ne abbiamo compreso il motivo.

Infine non ci soddisfa il packaging. Oltre all’aspetto poco invitante se visto sullo scaffale di un dettagliante specializzato, manca il manuale d’uso, fatto salvo una sorta di “quick installation guide” non proprio intuitiva, che abbiamo trovato, assolutamente per caso, sul retro del cartone interno della confezione. Per scoprire come impiegare al meglio i tasti funzione e soprattutto dove si trova l’adattatore USB wireless Unify, occorre accedere al manuale su internet.

previous arrow
next arrow
Slider

Conclusioni

Nonostante il peso e il prezzo a nostro avviso eccessivi, la tastiera logitech K780 wireless multi-device è un accessorio di indubbia qualità e conferma appieno i motivi per cui riteniamo logitech uno dei migliori produttori in questo comparto. Si è rivelata ottima anche “sotto stress” ed essenziale per semplificare l’uso parallelo di diversi dispositivi.

Articoli simili

Memoria piena? Panda Security ti indica in pochi passi come liberare spazio per le foto delle tue vacanze e far funzionare meglio il tuo smartphone

The Daily Geek

Pulizia Android: come liberare spazio sui dispositivi mobili

The Daily Geek

ASUS annuncia la tastiera TUF GAMING K7 e la serie di cuffie TUF GAMING H7

The Daily Geek

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito impiega cookies per migliorare la tua esperienza utente. Speriamo tu sia d'accordo ma puoi disattivare questa opzione se lo desideri. Accetta Leggi di più