10 anni di Bitcoin: come una criptovaluta geniale ha cambiato il mondo

by The Daily Geek 88 views0

Bitcoin compie oggi 10 anni. Ecco come è andata dalla nascita del denaro per gioco al fenomeno globale

Buon compleanno, Bitcoin! Dalla sua nascita 10 anni fa il Bitcoin è cresciuto, da una vera e propria criptovaluta proof-of-concept  in una vera alternativa al pagamento cash, tanto da essersi guadagnata il rispetto di economisti, tecnologi e governi nazionali.

Fino a questo punto, vi erano state innumerevoli discussioni basate su idee similari – inclusa la NSA, che ha pubblicato un articolo del 1996 intitolato ” Come fare una moneta: la crittografia dei contanti elettronici anonimi “-. Tuttavia, nessuno aveva implementato l’idea con successo. Satoshi Nakamoto ha aiutato a cambiare tutto questo.

2009: Il blockchain


Hal Finney (a sinistra), è stato il primo destinatario di bitcoin. Gli sono stati dati 10 Bitcoin dall’inventore di Bitcoin Satoshi Nakamoto. (Fonte Coinbase)

Bitcoin ha avuto il suo inizio ufficiale a gennaio, quando la rete Bitcoin è stata ufficialmente creata. Inizialmente non esistevano scambi di Bitcoin, il che significa che non c’era modo di misurare con precisione il valore di un singolo Bitcoin. Tuttavia, gli early adopter sono stati in grado di iniziare il mining per le monete e la loro proprietà è stata registrata e verificata sulla blockchain.

Il destinatario della prima transazione Bitcoin era il programmatore Hal Finney, che ricevette 10 Bitcoin da Satoshi Nakamoto.

2010: Pizze per Bitcoin


Nel 2010, Laszlo Hanyecz è diventato la prima persona ad acquistare beni fisici con Bitcoin dopo aver acquistato due pizze per 10.000 BTC.

A febbraio, è stato istituito il primo cambio valuta Bitcoin al mondo – l’ormai defunto BitcoinMarkets.com; comprendeva trading automatizzato e di deposito a garanzia, opzioni di pagamento assortite, valutazioni dei trader e un sistema di messaggistica privato. Ha aiutato a stabilire la crescente comunità di Bitcoin.

Nello stesso anno, anche Bitcoin è entrato nel mondo reale, poiché il primo utente Laszlo Hanyecz ha acquistato due pizze per 10.000 BTC in Florida. Nel frattempo, a novembre, Slush’s Pool è diventata la prima crypto mining farm di Bitcoin. Permetteva a gruppi di “minatori Bitcoin” di accumulare congiuntamente monete, e quindi divideva la ricompensa in base al contributo di ciascuna persona.

In questo modo, e il valore totale di tutti i Bitcoin disponibili ha superato il milione di dollari.

2011: Una valida valuta

Nel 2011 il valore del Bitcoin è brevemente sceso fino ad un cent. prima di rimbalzare a circa $ 10.

Il 2011 ha segnato una pietra miliare per la criptovaluta. A febbraio, il prezzo per un singolo Bitcoin si aggirava sui valori di un dollaro USA. Pochi mesi dopo, il valore di un singolo Bitcoin eguagliava quello della valuta europea, l’euro. Questi importanti eventi economici hanno generato maggiore interesse nei confronti della nuova criptovaluta.

Iniziarono anche a comparire monete rivali, come Namecoin e Litecoin. Tuttavia, non era tutto oro quello che luccicava. Giorni dopo aver toccato un picco di $ 31,91, il Bitcoin si è schiantato a $ 10. Ciò sottolinea l’enorme volatilità che esiste nel mercato delle criptovalute.

2012: Cattiva pubblicità per Bitcoin

A maggio è trapelato un documento dell’FBI , in cui i federali esprimevano le loro preoccupazioni sul fatto che Bitcoin potesse essere utilizzato come metodo di pagamento per le transazioni illegali che coinvolgevano i mercati di armi e drogha. In combinazione con l’ascesa di Silk Road, il primo moderno mercato darknet, tutto ciò  ha contribuito a gettare lunghe ombre sul Bitcoin.

Le sensazioni non sono migliorate a causa dei vari attacchi hacker agli scambi Bitcoin verso altri siti che utilizzavano il Bitcoin come monata di pagamento. Il fornitore di servizi cloud Linode è caduto in preda a un enorme attacco in cui sono stati rubati 4603 BTC. A quel tempo, questi avevano un valore di circa $ 228.000. Oggi, sarebbe superiore a $ 286,7 milioni.

Non era la prima volta che si verificavano simili furti di Bitcoin, anche se questo rappresenta uno dei più ingenti.

2013: Salendo di nuovo

A febbraio 2013, il valore di Bitcoin ha superato $ 30 per la prima volta in due anni. Dopodiché, l’ascesa è stata costante. A marzo, il valore totale di Bitcoin in circolazione ha superato $ 1 miliardo. A novembre, il valore di un singolo Bitcoin era di $ 503, rappresentando un nuovo importante record.

È rapidamente raddoppiato a $ 1.000 prima di ridiscendere. Il bitcoin non è tornato a quattro cifre fino al 2017.

2014: La strana morte di MT.GOX

Mark Karpeles, ex amministratore delegato di MT.Gox

La più grande novità dell’anno è avvenuta proprio in questa finestra temporale: il più grande scambio Bitcoin del mondo, Mt.Gox, è andato offline. Nel 2014 Mt.Gox gestiva circa il 70 percento di tutte le transazioni Bitcoin nel mondo. All’improvviso, gli 850.000 Bitcoin svanirono senza lasciare traccia e qualcuno riuscì a ottenere un bottino di Bitcoin del valore pari a $ 450 milioni di dollari.

Oggi, quel tesoro di monete illecite avrebbe un valore di oltre 4 miliardi di dollari. Prima di chiudere il negozio, i clienti erano sempre più irritati dai lunghi ritardi che avevano subito nel momento di “ritirare” i loro fondi dai propri conti su Mt.Gox . Alcune persone hanno anche riferito di aver dovuto attendere settimane prima di essere riusciti ad avere i loro soldi. Come si scoprì più tardi, almeno loro erano quelli fortunati!

2016: Bitcoin diventa mainstream


Anthony WallaceAFP / Getty Images

Dopo un 2015 abbastanza tranquillo (talmente silenzioso, infatti, che l’abbiamo saltato interamente in questo articolo), il 2016 ha segnato l’ulteriore mainstreaming di Bitcoin in tutto il mondo. A marzo, il Giappone ha riconosciuto ufficialmente le valute virtuali, incluso il Bitcoin, come una valuta riconosciuta come il denaro contante.

Altrove, Steam ha acconsentito – oltre alle già numerosissime piattaforme online che adottano Bitcoin come metodo di pagamento – ai propri clienti di utilizzarlo per pagare videogiochi e media online. Il numero di sportelli automatici dedicati che consentono agli utenti di scambiare la criptovaluta è raddoppiato a 771 in tutto il mondo. Infine, Ledger – il primo giornale accademico dedicato alle criptovalute – ha pubblicato la sua prima edizione in merito.

Anche se il 2016 pareva essere un anno troppo tranquillo, con il senno di poi, potremmo definire quello trascorso come, la calma prima della tempesta.

2017: Il valore di Bitcoin diventa “surreale”.

Grafico che mostra il picco del prezzo di Bitcoin nel 2017
A metà dicembre del 2017, il prezzo di Bitcoin ha raggiunto un picco di quasi $ 20,00 USD. Coinmarket Cap

Nel 2017, il valore di Bitcoin ha sfondato tutti i diagrammi. Nel corso dell’anno, il valore di un singolo Bitcoin è salito da circa $ 1.000 a Capodanno era a quasi $ 20.000. In breve, questo è stato un anno eccezionale per Bitcoin – e tutti coloro che hanno avuto fiducia in esso.

Il simbolo Bitcoin è stato ufficialmente codificato in Unicode versione 10.0, mentre Bitcoin si è diviso in due valute derivate: la catena Bitcoin di BTC e la catena di BCH Bitcoin Cash. Questo evento è stato chiamato il bitcoin di Bitcoin Cash. Non sottovalutate il fatto che, il 2017 è stato l’anno in cui tutti, incluse le maggiori istituzioni finanziarie, sono diventate pazze di criptovaluta.

2018: Ciò che sale deve scendere

Dopo un anno mostruoso come il 2017, doveva necessariamente esserci un “calo fisiologico”, come ci insegna la legge finanziaria riportata nel titolo del paragrafo e nota a tutti i Broker (la conosceva anche Gordon Gekko…). Tra il 26 gennaio e il 6 febbraio, il prezzo della valuta si è dimezzato, passando infine a $ 6.000 per moneta. Ciò dovrebbe servire da monito per tutti coloro i quali subiscono il fascino delle cripto valute, la volatilità è impressionante, in entrambe le direzioni. Ormai, il modello è stato collaudato e non viviamo più in un Bitcoin Wild West come in alcuni anni fa. Ma c’è ancora un alto rischio collaterale.

Come andranno le cose nei prossimi 10 anni? Siamo qui, pronti a farci stupire!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Puoi usare i seguenti tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>