The Daily Geek
Image default
Home » Il tuo FRITZ!Box non si sincronizza con Swisscom? Potrebbe dipendere dall’annex!
Featured Networking Test

Il tuo FRITZ!Box non si sincronizza con Swisscom? Potrebbe dipendere dall’annex!

Chi non conosce questa situazione? Fino a ieri funzionava tutto perfettamente e oggi non hai più alcuna connessione a internet, oppure hai comprato un nuovo FRITZ!Box perchè – come da certificazione – puoi collegarlo direttamente alla linea Swisscom e il router non riesce a sincronizzarsi con la centrale. Quindi NIENTE INTERNET, in barba ad uno dei migliori router sul mercato e all’affermazione della hotline di Swisscom, che non ci sono guasti sulla linea. E’ un pò come avere l’impressione che qualcuno ci abbia chiusi fuori, nonostante la chiave sia correttamente inserita nella serratura. E di fatto è proprio così.

Libera scelta del router con Swisscom?

Swisscom è l’unico operatore internet tra i quattro maggiori in Svizzera che consente agli utenti di scegliere liberamente il router. Una volta collegato, é sufficiente registrare il proprio apparecchio sul sito Swisscom. Da circa un anno, a fronte di una sentenza, Swisscom rende anche noti i dati di accesso alla linea telefonica VoIP fornita con abbonamenti “all-IP”, e per la Swisscom-TV non sono necessarie credenziali. Nulla osterebbe quindi all’uso di un router acquistato liberamente in qualunque negozio.

Dato che il FRITZ!Box 7590 soddisfa appieno le nostre esigenze, soprattutto in termini di accesso remoto ai dati e alle funzioni comfort, eravamo davvero lieti di potercene avvalere senza installarlo in cascata. Ma abbiamo dovuto lottare per beneficiare di questo vantaggio.

La nostra linea Swisscom

I diversi standard delle linee DSL

Non tutti sanno che per le linee DSL esistono due diversi standard: annex A e annex B. Quest’ultimo è un retaggio della telefonia ISDN e viene impiegato in maniera esclusiva solo in Germania. Nel resto d’Europa, in Russia e negli Stati Uniti si usa prevalentemente l’annex A. Nei Paesi in cui nel tempo la tecnologia ISDN ha acquisito importanti quote di mercato (come in Svizzera, Scandinavia, Belgio, Olanda e Austria) si impiega invece un mix di annex A e annex B, che però presenta una portata e ampiezza di banda ridotta. Ne è un esempio la Swisscom, solo che l’operatore non lo comunica.

La nostra esperienza con un’imposizione del router malcelata

Qualche mese fa il nostro FRITZ!Box, da sempre impostato sull’annex A, non riusciva più a collegarsi alla centrale Swisscom, al contrario dell’InternetBox di Swisscom, che però non è dotato di tutte le funzionalità che ci occorrono. Dato che il livello medio di competenza degli operatori della hotline di Swisscom ci è noto, abbiamo cercato una risposta a questo improvviso problema sui forum. Da qualche parte, nascosta in un unico post parecchio datato, ecco l’improbabile informazione: il FRITZ!Box andava impostato su annex B.

Non ci abbiamo creduto, come i numerosi lettori che hanno commentato molto sarcasticamente il contenuto del post. Annex B in Svizzera? Maddaiiii! La cosa però aveva stuzzicato la nostra curiosità. Ci siamo quindi armati di pazienza e abbiamo chiamato la hotline di Swisscom. Dopo aver comunicato che utilizziamo un router di proprietà, abbiamo chiesto con la massima brevità «che annex è impiegato su questa linea? A o B?». Una domanda semplice e diretta che richiedeva una risposta altrettanto semplice. Invece dall’altro capo del telefono ci è giunto un commento  avvilente: «i clienti Swisscom possono utilizzare qualsiasi router, con alcuni dispositivi funziona, con altri no, con l’InternetBox, naturalmente, non sussistono problemi».

Ma grazie!

Tutto questo sarebbe stato davvero troppo per qualsiasi “normale” consumatore. Un dato di fatto su cui l’operatore Internet evidentemente conta per poter continuare a vincolare i propri utenti al proprio router, anche se questi hanno optato per un altro dispositivo. Con noi questa affermazione ha sortito l’effetto opposto, motivandoci ancora di più.

I modelli di FRITZ!Box destinati ai mercati internazionali sono dotati di un modem DSL ad alte prestazioni, che però, a differenza dell’InternetBox (unico vantaggio di questo prodotto a nostro avviso) non riconosce automaticamente l’annex su cui viene erogata la linea Internet. E’ quindi necessario selezionare il giusto annex durante l’installazione. Valeva la pena provarci: in un batter d’occhio abbiamo fatto un back-up della configurazione, abbiamo resettato il FRITZ!Box alle impostazioni di fabbrica e l’abbiamo reinstallato, stavolta con annex B.

 

 

Neanche due minuti dopo la connessione Internet c’era, più stabile che mai, e abbiamo potuto riprendere il nostro lavoro – interrotto dal provider senza motivo né comunicazione. La chiave era inserita correttamente nella serratura, andava solo girata nella giusta direzione.

 

La nostra linea (non ridete della banda, Swisscom qui non ne eroga di più).

Ora, ci è chiaro che Swisscom non fornisca assistenza tecnica per i router di terzi, nè ci aspettiamo dal provider un tale servizio, motivo per cui abbiamo chiesto esclusivamente delucidazioni su una specifica tecnica della linea fornita dall’operatore. Perchè la hotline di Swisscom ha risposto in maniera così evasiva? Da quel momento è stato tutto chiaro: Swisscom spinge ancora l’imposizione del router in maniera quasi da manuale. Purtroppo, nel nostro comune non c’è un operatore alternativo a Swisscom. Se avessimo avuto una scelta, avremmo cambiato provider immediatamente.

Putroppo non un caso isolato

Ci saremmo quasi dimenticati di questo incidente, se non fossimo venuti a sapere per caso dai nostri amici di GAMES.CH che uno dei lettori che partecipava al test di un FRITZ!Box 7590 ci ha rinunciato dopo il penoso fallimento dei suoi numerosi tentativi di ricevere dalla hotline di Swisscom un aiuto concreto. Una parola da parte di Swisscom sulla “questione dell’annex” o sulla necessità di registrare il dispositivo sull’apposito sito? Naturalmente no.

Conclusioni

Una cosa del genere non può né deve succedere. Non nell’era digitale, dove la connettività Internet, come la tutela della propria privacy, è un diritto essenziale e l’imposizione del router non ha alcun motivo di essere!

Noi speriamo che questo articolo sia di aiuto per coloro che hanno optato per l’impiego di un router diverso con la linea Swisscom: provate semplicemente anche l’annex B, se il dispositivo non si sincronizza con la centrale, e registratelo sul sito di Swisscom se lo usate per la prima volta! Non rinunciate solo perché gli operatori della hotline del provider devono attenersi a linee guida interne, perché – se avete anche la fortuna di beneficiare di un’ampiezza di banda Internet come si deve – la combinazione FRITZ!Box / Swisscom è davvero imbattibile.

Articoli simili

Il comparto Smart Home (finalmente) foriero di buoni guadagni

The Daily Geek

Con FRITZ! dai il giusto slancio al tuo party estivo! – Consigli di AVM per la rete domestica

The Daily Geek

Andreas Erhart alla guida di AVM in Svizzera

The Daily Geek

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito impiega cookies per migliorare la tua esperienza utente. Speriamo tu sia d'accordo ma puoi disattivare questa opzione se lo desideri. Accetta Leggi di più